Giovanni 12,12 - 19

Ingresso di Gesù a Gerusalemme

[12] 12Il giorno seguente, la grande folla che era venuta per la festa, udito che Gesù veniva a Gerusalemme, [13] 13prese dei rami di palme e uscì incontro a lui gridando:

«Osanna!
Benedetto colui che viene nel nome del Signore,
il re d'Israele!».

[14] 14Gesù, trovato un asinello, vi montò sopra, come sta scritto:

[15] 15Non temere, figlia di Sion!
Ecco, il tuo re viene,
seduto su un puledro d'asina.

[16] 16I suoi discepoli sul momento non compresero queste cose; ma, quando Gesù fu glorificato, si ricordarono che di lui erano state scritte queste cose e che a lui essi le avevano fatte. [17] 17Intanto la folla, che era stata con lui quando chiamò Lazzaro fuori dal sepolcro e lo risuscitò dai morti, gli dava testimonianza. [18] 18Anche per questo la folla gli era andata incontro, perchè aveva udito che egli aveva compiuto questo segno. [19] 19I farisei allora dissero tra loro: «Vedete che non ottenete nulla? Ecco: il mondo è andato dietro a lui!».